“Premio Cambiamenti 2019”, finale regionale a Catania: CNA Sicilia ha premiato le aziende innovative

0
525

Cerimonia di premiazione, a Catania, in occasione della prima edizione della fase regionale del “Premio Cambiamenti”, concorso indetto dalla CNA, che valorizza la proposta innovativa delle imprese. Quattordici le  start up siciliane, selezionate,  che  hanno presentato il progetto all’interno degli spazi di UniCredit Business Center. A fare gli onori di casa è stato Alessandro Mirabella, mentre la cerimonia è stata condotta da Elisa Fazio di “Punto Impresa Digitale” della Camera di Commercio del Sud – Est Sicilia.

Non è stato facile, tenuto conto dell’elevato valore competitivo dei concorrenti, il compito della giuria, composta dai vertici regionali della Confederazione, il presidente Nello Battiato e il segretario Piero Giglione, e dal presidente di Giovani Imprenditori Marco  Vicentini. Sul gradino più alto del podio è salita l’azienda catanese Hi.Stories, che si occupa di app, web, software, a cui è stato assegnato un voucher di mille euro e il lascia passare per partecipare alla fase nazionale di “Cambiamenti 2019”, in programma a Roma il 28 novembre.  Al secondo posto si è piazzata una start up palermitana.

Si tratta della Kemonia River, impegnata nel campo delle Tecnologie (Macchinari, elettronica, robotica). Al terzo posto si sono classificate, a pari merito, Fiori d’Arancio di S. Stefano Quisquina, nell’agrigentino, che trasforma la tradizione in arte da indossare, e  Danié Made in Sicily di Ragusa, che opera nel settore della moda.

La CNA ha concesso loro gratuitamente la tessera associativa per il primo anno. Attestati di partecipazione invece per tutte le altre aziende in gara: Società Agricola “Le Sette Aje” di Rosalia Cannata e sorelle di Santa Margherita Belice, “Leankubator” di Catania, “Rasi Rent Moto&Bike” di Ragusa,  “Komoosee” di Siracusa, “De Nada” di Carmelo Loritto di Siracusa, “Malarazza” di Siracusa,  “Limen” di Siracusa, “Triscovery” di Trapani, “Olivia” di Messina,  “Sod” di Ragusa.

“E’ stata un’esperienza significativa,  ricca di contenuti e di emozioni – spiegano Battiato e Giglione – una vetrina importante e prestigiosa

che certifica come la CNA operi e viva il territorio con impegno e servizio, divenendo autentico punto di riferimento sia per le imprese avviate, ma anche per quelle che si affacciano sul mercato”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here