CNA Sicilia rafforza la sua presenza nella governance nazionale, Battiato e Giglione: premiati risultati e unità

0
285

Un componente nella Presidenza e 14 membri nella Direzione. E’ la rappresentanza siciliana nel nuovo governo della CNA nazionale, eletto in occasione dell’assemblea celebrata nei giorni scorsi nella Capitale. Dopo due mandati consecutivi, Daniele Vaccarino, così come previsto dallo statuto della Confederazione, ha lasciato il testimone. Il nuovo presidente, scelto all’unanimità, è  il piacentino Dario Costantini, 46 anni,  amministratore delegato e socio di una impresa che opera nel settore del condizionamento, ventilazione e gestione degli impianti tecnologici.  In Presidenza è stata confermata la presenza del ragusano, Giuseppe Cascone, che fa parte anche della Direzione, nella quale hanno trovato spazio Nello Battiato, Francesco Di Natale, Giovanni Manduca, Floriana Franceschini, Giuseppe La Vecchia, Filippo Scivoli, Costantino Di Nicolò, Giuseppe Orlando, Giuseppe Montalbano, Mariella Triolo, Giuseppe Santocono, Francesco Rattizzato e Giuseppe Giannino. “CNA Sicilia, che rafforza la propria presenza in ambito nazionale,  sarà protagonista anche in questo nuovo quadriennio – affermano i vertici regionali della Confederazione – le nostre competenze e le nostre risorse, professionali e imprenditoriali, saranno messe a disposizione della nuova governance e del nuovo presidente, a cui auguriamo buon lavoro,  per contribuire a migliorare la qualità dell’offerta dei servizi e rendere sempre più incisiva e forte la rappresentanza a beneficio delle nostre imprese associate. Alla Sicilia, grazie al lavoro e ai risultati ottenuti sul campo – sottolineano il presidente Nello Battiato e il segretario Piero Giglione – è stato riconosciuto ruolo e valore che premiano gli sforzi e la coesione che caratterizzano la nostra CNA nell’isola”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here