Attraversamento Stretto di Messina: contributo a fondo perduto della Regione agli autotrasportatori, CNA pronta ad assistere le imprese interessate

0
210

Concessione dei contributi  a fondo perduto da erogare agli autotrasportatori del trasporto su gomma per l’attraversamento dello stretto di Messina. La Regione Siciliana apre e attiva la piattaforma telematica. I beneficiari del contributo sono le imprese esercenti l‘attività di autotrasporto merci conto terzi, con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, aventi sede legale o Unità operativa/produttiva locale nel territorio siciliano. Inoltre queste attività devono possedere, tra gli altri, i seguenti requisiti: Essere iscritti al R.E.N.(Registro Elettronico Nazionale delle imprese che esercitano la professione di trasportatore su strada); Essere in regola con la vigente normativa in materia di esercizio dell’attività di trasporto di cose su strada per conto di terzi.  Per la messa in campo di questa misura, esprime soddisfazione CNA Fita Sicilia, con in testa dal presidente Saro Tumino e i coordinatori regionali, Giorgio Stracquadario e Daniela Taranto. Le domanda va compilata on line, accedendo con credenziali Spid del titolare o rappresentante legale La procedura di richiesta per ottenere il contributo si articola in 2 fasi. La prima, di preparazione, scatta dalle ore 12.00 del giorno 20 giugno 2022 fino alle ore 12.00 del giorno 25 settembre 2022, consiste nella compilazione e caricamento della domanda corredata da documentazione contabile (biglietti con relative fatture e carte d’imbarco) riferita esclusivamente al primo trimestre previsto per la concessione del contributo de quo, ossia dalle ore 00.00 del giorno 18 giugno alle ore 00.00 del giorno 18 settembre 2022. La seconda fase è quella di invio della domanda e dei relativi allegati: deve essere trasmessa dalle ore 12.00 del giorno 26 settembre 2022 alle ore 12.00 del giorno 30 settembre 2022. La dotazione finanziaria è di 10 milioni di euro.  Per ulteriori informazioni, assistenza e consulenza, le imprese interessate all’agevolazione possono rivolgersi alle sedi territoriali della CNA.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here