CNA Impresa Donna Sicilia pianifica le attività 2023: proficua tappa della delegazione EWMD, la presidente Calò punta in alto

0
838

“Aprirsi e ampliare i propri orizzonti, destrutturare le regole convenzionali e acquisire nuovi input di apprendimento e sperimentare nuovi approcci attraverso la collaborazione e la creazione condivisa, accresce le opportunità di business e delinea virtuosismi in grado di portare ad un sicuro successo”. Con questa premessa la presidente siciliana CNA Impresa Donna, Claudia Calò, avvia il suo nuovo programma di attività 2023 a favore delle imprese femminili dell’Isola, rivolgendo loro un invito a seguire il percorso della cooperazione e del cambiamento che non è più differibile. Lo ha affermato a conclusione del pre-tour del primo Learning Journey (viaggio di apprendimento) dell’European Women’s Management Development, il network internazionale creato nel 1984 da donne impegnate nel managment, che si terrà i primi di giugno in Sicilia. Oltre a CNA Sicilia, nel progetto coinvolta anche CNA Emilia Romagna. La relazione tra le due associazioni è nata grazie al network delle donne imprenditrici della Confederazione che attraversa tutta la penisola, e che ha visto impegnate in prima linea le presidenti dei Raggruppamenti di Interesse delle  due Associazioni, Claudia Calò e Paola Ligabue che è anche la co-presidente di EWMD International.  I numeri fanno già pensare ad una collaborazione di successo che potrà, ancora di più, avvicinare le CNA Impresa Donna regionali per futuri progetti di caratura internazionale, aprendosi alla poliedricità dei contesti che le donne imprenditrici vivono, sviluppando collaborazioni con le molte realtà che operano sul target delle imprese femminile e del managment al femminile. Un ponte capace di unire tutte le imprese, non solo il settore dell’imprenditoria femminile, poiché gli effetti di questa joint venture, grazie al supporto di CNA, potrà avere ricadute positive in ogni settore. Infatti, con grande entusiasmo di Calò e Ligabue, il programma progettato in collaborazione tecnica con Antonio La Rosa, tour operator esperto di incoming in Sicilia, ha visto crescere il numero  delle prenotazioni da una media di 20 partecipanti con tour sviluppati nel nord Europa alle attuali 36 prenotazioni per la prima tappa fra Palermo e Trapani. Predisposta una lista d’attesa per 22 professioniste straniere che le vede attualmente in over booking. “Se confermato, siamo pronti ad organizzare un secondo tour per settembre –  aggiunge Claudia Calò – la chiave del successo di questo primo importante progetto, legato al turismo esperienziale tutto al femminile – osserva ancora la presidente – è stata innanzitutto la rapidità e la qualità nella progettazione del tour. Ho compreso subito le richieste della collega Ligabue e della EWMD, sviluppandole immediatamente dopo in collaborazione con Antonio La Rosa. Si tratta di un programma studiato nei minimi dettagli, radicato nella storia imprenditoriale della nostra regione, capace di sviluppare un’esperienza immersiva a contatto fra un gruppo di professioniste e manager tedesche, austriache, svizzere e le nostre eccellenze imprenditoriali femminili”. Una formula unica e innovativa: da un lato le regole di una learning journey dall’altra la tecnica immersiva sviluppata nei luoghi e nei racconti di una storia imprenditoriale siciliana di successo appartenente alla storica famiglia Florio, i primi a creare una nursery nei luoghi di lavoro ed alfabetizzare le donne. E non solo. “Si tratta – conclude Calò – di un percorso sviluppato in aziende che si adoperano per la diversità, che applicano politiche di genere avanzate e con importanti storie da raccontare. Inoltre, quattro imprenditrici siciliane coinvolgeranno le componenti della EWMD nella loro battaglia e nel loro difficile percorso contro le mafie”. La missione è stata accolta e sostenuta con impegno e entusiasmo da CNA Sicilia, che si è impegnata a 360° per  supportare gli incontri. “Abbiamo accolto con favore ed entusiasmo questo lodevole progetto – affermano i vertici regionali della CNA  – la nostra disponibilità è totale per contribuire ad aprire nuovi e importanti orizzonti in chiave di crescita e sviluppo del territorio. Abbiamo piena consapevolezza del valore e del ruolo delle donne impegnate in attività imprenditoriali – evidenziano il presidente Nello Battiato e il segretario Piero Giglione –  la loro presenza e il loro proficuo apporto qualificano ancora di più la nostra Organizzazione”. Ad accogliere e accompagnare nella tappa siciliana la Copresidente Internazionale EWMD, Paola Ligabue e la componente del direttivo EWMD Reggio Emilia-Modena Nadia Caraffi, sono stati il segretario di CNA Palermo Giuseppe Glorioso, la funzionaria di CNA Impresa Donna Sicilia Maria Bonanno, la presidente CNA Impresa Donna Palermo Laura Giammanco e la funzionaria provinciale Roberta Nanfa. Insieme a loro il segretario di CNA Trapani Francesco Cicala, la presidente CNA Impresa Donna Trapani Cristina Cianti e la funzionaria provinciale Laura Murana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here