Prima tappa siciliana per il Segretario Generale Otello Gregorini, riflettori puntati sugli appalti

0
323

Prima tappa siciliana del nuovo Segretario Generale della Cna, Otello Gregorini. Una due giorni sull’asse Siracusa-Ragusa per trattare il tema legato agli appalti. Eventi, densi e partecipati, focalizzati sui risultati dell’Osservatorio nazionale burocrazia – illustrati in entrambi gli incontri dal responsabile nazionale Relazioni istituzionali della Confederazione, Marco Capozi calibrati in particolare sulla situazione delle due province.

Nella città aretusea il focus è stato orientato su legalità e trasparenza, mentre nella cittadina iblea riflettori puntati sulla questione delle infrastrutture con specifico riferimento sull’autostrada Ragusa-Catania. Otello Gregorini, nel corso dei suoi interventi, ha richiamato l’attenzione dei presenti, tra i quali numerosi amministratori pubblici e rappresentanti delle istituzioni oltre alla classe dirigente della Confederazione, sulla vicenda dei bonus edilizi e in particolare dei crediti fiscali rimasti incagliati. “Senza una soluzione in tempi stretti – ha tuonato il Segretario Generale  – esiste un rischio elevato di alta tensione sociale. Tante, tantissime imprese, con migliaia di addetti, saranno costrette a chiudere in tempi brevi. Un disastro economico e sociale”. Rispetto al tema delle infrastrutture, Gregorini ha messo in risalto il loro ruolo indispensabile per lo sviluppo e la vita quotidiana nella realtà siciliana. “Il Ponte sullo Stretto di Messina va bene – ha osservato – ma prima servono strade e ferrovie all’interno dell’Isola. Non si possono impiegare ore per compiere percorsi che in altre regioni d’Italia richiedono la metà e anche meno del tempo”. Il Segretario Generale della CNA ha affrontato inoltre il tema del Pnrr, le sue opportunità e le aspettative legittimamente create. “Per spendere al meglio i fondi, trasformandoli in un volano di crescita equilibrata – ha sottolineato – queste possibilità vanno allargate alle piccole imprese, che a oggi invece ne rimangono fuori. E per cambiare tale situazione vanno al più presto apportate modifiche alle discipline vigenti, principalmente al Codice degli appalti”. A dare il benvenuto in Sicilia al Segretario Generale, i vertici delle sedi territoriali delle Cna di Siracusa(la Presidente Rosanna Magnano e il Segretario Gianpaolo Miceli) e Ragusa(il Presidente Giuseppe Santocono e il Segretario Carmelo Caccamo) e i vertici regionali della Confederazione. Il Presidente, Nello Battiato, e il Segretario, Piero Giglione, hanno rinnovato a Gregorini disponibilità e fattiva collaborazione dell’intera CNA siciliana per contribuire alla realizzazione delle linee strategiche di programma fissate dal Livello Nazionale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here